IL PROFESSIONISTA DEL BETTING

IL PROFESSIONISTA DEL BETTING
IL PROFESSIONISTA DEL BETTING

martedì 4 dicembre 2012

COME SI CALCOLANO LE QUOTE ?

Quando facciamo una giocata su un avvenimento sportivo ci troviamo di fronte a dei numeri, chiamati notoriamente quote. Da cosa sono determinati questi valori? In base a cosa i bookmakers le calcolano?
Le quote sono calcolate in base alla probabilità che un determinato risultato ha di sortire. Vediamo subito un esempio pratico con la partita Roma - Milan del 31/03/2007:
Analizziamo il ruolino di marcia che la squadra di casa ha ottenuto all’Olimpico dall’inizio della stagione ad oggi:
Roma: Vittorie 11, Pareggi 2, Perse 1, giocate 11+2+1=14
Ecco invece i risultati ottenuti dalla squadra ospitata:
Milan: Vittorie est. 4, Pareggi est. 7, Sconfitte est. 2, giocate 4+7+2=13

Quante probabilità esistono che la squadra di casa vinca (segno 1) ?
La percentuale è data dalla somma delle Vittorie interne Roma + sconfitte esterneMilan diviso la somma delle partite giocate (interne dalla Roma ed esterne dal Milan):
(11+2)/(14+13) è 13/27 = 0,48 =48% (essendo 27 il 100% delle partite prese in esame).
Lo stesso calcolo va ripetuto per i pareggi (Probabilità X) e per la vittoria del Milan(Probabilità 2):
Segno X(2+7)/(14+13) è 9/27 è 0,33 =33%
Segno 2(1+4)/(14+13) è 5/27 è 0,18 =18%
Disponiamo in modo ordinato i risultati ottenuti:

1 (vittoria Roma)= 48%; X (pareggio) 33%; 2 (vittoria Milan)= 18%

48%, 33% e 18% formano il “Picchetto tecnico” o semplicemente picchetto di una partita; esse ci danno una prima indicazione approssimativa sull’esito finale che questo incontro potrebbe avere.
Riprendiamo in mano le nostre percentuali ed adoperiamole per dividere 100, l’unità:

1= 100/48= 2,08; X= 100/33= 3,03; 2= 100/18= 5,55.

In questo modo abbiamo ricavato le “Quote” reali dell’incontro.
Prestiamo ora attenzione ai valori delle quote che uno dei tanti book offre:

1= 2,35; X=2,90; 2=3,00

L’emettitore di scommesse preso in esame in questo preciso caso tende a bilanciare il match non solo alzando la quota offerta per il segno 1, indicando cioè la vittoria della Roma come meno probabile rispetto a quanto da noi calcolato, ma abbassa anche la quota sulla vittoria del Milan, facendola apparire più probabile di quanto in realtà sia. Il calcolo del picchetto in questo caso ci ha reso un’indicazione preziosa (ed anche vantaggiosa vista la quota del segno 1).

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento